L universit aperta e i suoi nemici michael segre

Antichità classica
63623788.jpg
63623788.jpg

L'Università Aperta E I Suoi Nemici - Michael Segre

Michael Segre

ISBN 978-88-6344-257-1 20.50

Michael Segre analizza la storia della formazione superiore a partire dall'era classica rilevando quanto l'università, ormai quasi millenaria, sia cresciuta attraverso molteplici tradizioni sociali, culturali e formative, delle quali porta le tracce. Nonostante monopolizzi oggi la scienza, l'università è ancora, per certi aspetti, rimasta un'istituzione che Karl Popper definirebbe chiusa, ossia tribale, dogmatica e inadatta alle sfide del terzo millennio. Se si è consci di ciò, si potrebbe meglio riformarla.

Michael Segre è professore ordinario di Storia della Scienza all'Università G. D'Annunzio di Chieti. Laureato in fisica e matematica, si è perfezionato presso la Scuola Normale di Pisa e ha ottenuto un dottorato di ricerca in Storia della Scienza dall'Università di Gerusalemme. E' stato docente presso l'Università di Monaco di Baviera, dove ha conseguito la Libera Docenza, e presso l'Università di Gerusalemme, Tel Aviv, Milano e la LUISS di Roma. Fellow dello Harvard University Center for the Italian Renaissance Studies - Villa I Tatti, e autore di saggi e molti articoli tra cui "In the Wake of Galileo" (Rutgers University Press, 1991, trad. it. "Nel Segno di Galileo", Il Mulino, 1993) "Peano's Axioms in their Historical Context Archive for History of Exact Sciences" (1994) e "Accademia e società: conversazioni con Joseph Agassi" (Rubettino, 2004).

Disponibile in versione eBook sulla piattaforma Book Republic 

Richiedi Informazioni L'autore

Michael Segre

Michael Segre  è professore ordinario di Storia della Scienza all'Università G. D'Annunzio di Chieti. Laureato in fisica e matematica, si è perfezionato presso la Scuola Normale di Pisa e ha ottenuto un dottorato di ricerca in Storia della Scienza dall'Università di Gerusalemme. E' stato docente presso l'Università di Monaco di Baviera, dove ha conseguito la Libera Docenza, e presso l'Università di Gerusalemme, Tel Aviv, Milano e la LUISS di Roma. Fellow dello Harvard University Center for the Italian Renaissance Studies - Villa I Tatti, e autore di saggi e molti articoli tra cui "In the Wake of Galileo" (Rutgers University Press, 1991, trad. it. "Nel Segno di Galileo", Il Mulino, 1993) "Peano's Axioms in their Historical Context Archive for History of Exact Sciences" (1994) e "Accademia e società: conversazioni con Joseph Agassi" (Rubettino, 2004).