La salvezza della citt g a lucchetta m de innocentiis

Antichità classica
66149251.jpg
66149251.jpg

La Salvezza della Città - G.A. Lucchetta - M. De Innocentiis

ISBN 978-88-6344-247-2 30.00

 La discussione greca sul valore della politica a salvaguardia del bene comune come espressione della qualità della vita cittadina garantita dall’esistenza di un ethos razionale e solidale, sembra essere anticipatrice di un problema che investe attualmente i rapporti tra cittadino e stato. La situazione politica contemporanea evidenzia una serie di punti sensibili: crisi della moralità pubblica, tendenza all’occultamento del potere da parte della classe politica, funzionalizzazione della cultura al mercato, asservimento della vita della comunità e dei singoli individui all’andamento oscillante della grande finanza; riflettere su tali questioni è urgente ed è un compito della massima importanza a cui intellettuali e uomini di cultura, anche di formazione umanistica e quindi diversa da quella più tecnicamente economica e sociologica, non possono sottrarsi. Tornare a credere nell’educazione e nella crescita culturale dei “cittadini” è l’unica premessa possibile all’esercizio della “buona politica”: in questo senso, collante dell’intero lavoro che qui proponiamo sono i temi del linguaggio, della razionalità, dell’ethos, dell’ideale di una cittadinanza consapevole e “attiva” che ha il proprio modello di riferimento nella “città”.

Giulio A. Lucchetta (1950), docente di Storia della Filosofia Antica all’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, si è formato a Padova e a Cambridge, dove è Life Member del Clare Hall. Studioso di Aristotele e di Omero, ne ha seguito le tracce fin nei commentatori tardo antichi e arabi, in ricerche dedicate ora alla struttura del mythos ora allo sviluppo del logos, dalla retorica alla scienza antica ("La natura e la sfera", 1987; "Scienza e Retorica in Aristotele", 1990; "Le ragioni di Odisseo",1996; "Sotto il segno di Boezio", 2001). È attualmente impegnato nello studio e nel rilancio della storica collana “Cultura dell’Anima” della casa editrice Carabba, presso la quale ha già pubblicato i seguenti volumi: "Metafisica I: la Sophia degli antichi. Volume I. Vailati traduce Aristotele", 2009; "Metafisica I: la Sophia degli antichi. Volume II. Mito Metafora e linguaggio in Aristotele", 2010; "Shoah e schiavitù. Storie di antica disuguaglianza e di rinnovati colonialismi", 2011.

Maurizio De Innocentiis (1962) è professore di Filosofia e Storia al Liceo Scientifico “F. Masci” di Chieti. Nella medesima città, ha insegnato Filosofia Teoretica e Filosofia della Religione all’Istituto Superiore di Scienze Religiose “S. Pio X” (collegato alla Pontificia Università Lateranense). È autore dei seguenti volumi: "Jung tra mito e modernità. Saggi filosofici sulla psicologia del profondo" (1996); "La logica del credere. Itinerari di filosofia della religione"(2005); "Le ambiguità del logos. Introduzione alla filosofia teoretica" (2007); "La sfida del relativismo. Religione e pensiero laico di fronte alla modernità" (2008); "Questioni intorno alla religione" (con B. Iossa), 2008; "La crisi della civiltà europea nel “Doctor Faustus” di Th. Mann. Saggio sul rapporto tra filosofia e letteratura" (2009); "L’ebreo cosmopolita. Il problema politico-religioso dell’interculturalità e il paradigma dell’“Ebreo errante”" (2010).

Richiedi Informazioni L'autore

G. A. Lucchetta - M. De Innocentiis

Giulio A. Lucchetta  (1950), docente di Storia della Filosofia Antica all’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, si è formato a Padova e a Cambridge, dove è Life Member del Clare Hall. Studioso di Aristotele e di Omero, ne ha seguito le tracce fin nei commentatori tardo antichi e arabi, in ricerche dedicate ora alla struttura del mythos ora allo sviluppo del logos, dalla retorica alla scienza antica ("La natura e la sfera", 1987; "Scienza e Retorica in Aristotele", 1990; "Le ragioni di Odisseo",1996; "Sotto il segno di Boezio", 2001). È attualmente impegnato nello studio e nel rilancio della storica collana “Cultura dell’Anima” della casa editrice Carabba, presso la quale ha già pubblicato i seguenti volumi: "Metafisica I: la Sophia degli antichi. Volume I. Vailati traduce Aristotele", 2009; "Metafisica I: la Sophia degli antichi. Volume II. Mito Metafora e linguaggio in Aristotele", 2010; "Shoah e schiavitù. Storie di antica disuguaglianza e di rinnovati colonialismi", 2011.

Maurizio De Innocentiis  (1962) è professore di Filosofia e Storia al Liceo Scientifico “F. Masci” di Chieti. Nella medesima città, ha insegnato Filosofia Teoretica e Filosofia della Religione all’Istituto Superiore di Scienze Religiose “S. Pio X” (collegato alla Pontificia Università La- teranense). È autore dei seguenti volumi: "Jung tra mito e modernità. Saggi filosofici sulla psicologia del profondo" (1996); "La logica del credere. Itinerari di filosofia della religione"(2005); "Le ambiguità del logos. Introduzione alla filosofia teoretica" (2007); "La sfida del relativismo. Religione e pensiero laico di fronte alla modernità" (2008); "Questioni intorno alla religione" (con B. Iossa), 2008; "La crisi della civiltà europea nel “Doctor Faustus” di Th. Mann. Saggio sul rapporto tra filosofia e letteratura" (2009); "L’ebreo cosmopolita. Il problema politico-religioso dell’interculturalità e il paradigma dell’“Ebreo errante”" (2010).