Teodorico moretti costanzi edoardo mirri

45760018.jpg
45760018.jpg

Teodorico Moretti-Costanzi - Edoardo Mirri

Edoardo Mirri

ISBN 978-88-6344-220-5 18

La presente biografia del filosofo umbro, che la storiografia deve ormai rivalutare o addirittura scoprire, è la prima che lo mostri nella sua interezza di uomo e di pensatore. Essa deriva da più fonti: dalla consultazione dell’archivio conservato nel “Palazzo” di Tuoro sul Trasimeno, soltanto di recente ordinato e catalogato, dallo studio minuzioso delle opere tutte del filosofo (anche di quelle inedite e di quelle che possono sembrare estranee alla meditazione filosofica), dai ricordi personali dell’autore che per più di quaranta anni gli è stato vicino ed ha conosciuto direttamente le persone e i fatti che lo hanno riguardato. L’autore sottolinea anche, a più riprese, l’importanza e la forza evocativa che nel pensiero del filosofo hanno avuto i suoi luoghi e i paesaggi a lui cari: quelli della dolce Umbria madre e culla del francescanesimo. L’esposizione del pensiero del Moretti-Costanzi, talvolta arduo perché sovvertitore di concetti ritenuti ovvi ma in realtà accettati solo per inerzia di pensiero, è condotta sempre con l’intento di renderlo accessibile e comprensibile anche ai non iniziati: soprattutto sul tema dell’identità del cristianesimo e del vero filosofare. Edoardo Mirri (1930) è stato professore ordinario di Filosofia teoretica nell’Università di Perugia, dove ha insegnato anche Storia della filosofia moderna e contemporanea e Filosofia morale. Preside per diciassette anni della Facoltà di Magistero, ne ha guidato la difficile trasformazione in Facoltà di Scienze della formazione. I suoi studi sono stati caratterizzati da una riproposizione del pensiero del Carabellese, colto in una nuova prospettiva storica, e soprattutto dall’interpretazione e diffusione in Italia del “giovane Hegel”, del quale ha fornito la traduzione integrale arricchita da un vasto e minuzioso apparato esplicativo e critico. E’ stato e continua ad essere suo impegno precipuo la valorizzazione del pensiero del Moretti-Costanzi, con l’avvio di un’ “opera omnia” momentaneamente interrotta e soprattutto con la recente monumentale edizione delle “opere” (un volume di oltre 1800 pagine!) presso l’editore Bompiani di Milano.

Richiedi Informazioni L'autore

Edoardo Mirri

Edoardo Mirri  (1930) è stato professore ordinario di Filosofia teoretica nell’Università di Perugia, dove ha insegnato anche Storia della filosofia moderna e contemporanea e Filosofia morale. Preside per diciassette anni della Facoltà di Magistero, ne ha guidato la difficile trasformazione in Facoltà di Scienze della formazione. I suoi studi sono stati caratterizzati da una riproposizione del pensiero del Carabellese, colto in una nuova prospettiva storica, e soprattutto dall’interpretazione e diffusione in Italia del “giovane Hegel”, del quale ha fornito la traduzione integrale arricchita da un vasto e minuzioso apparato esplicativo e critico. E’ stato e continua ad essere suo impegno precipuo la valorizzazione del pensiero del Moretti-Costanzi, con l’avvio di un’ “opera omnia” momentaneamente interrotta e soprattutto con la recente monumentale edizione delle “opere” (un volume di oltre 1800 pagine!) presso l’editore Bompiani di Milano.