Ignazio silone e marcel fleischmann maria nicolai paynter

Ignazio Silone e Marcel Fleischmann - Maria Nicolai Paynter

ISBN 978-88-6344-535-0 28

Ignazio Silone (Secondino Tranquilli) è stato uno degli scrittori e pensatori europei di maggior rilievo del Novecento. Per il suo attivismo politico è stato soggetto a durature controversie, ma resta innegabile il suo amore per l’Italia, dimostrato attraverso la sua lotta per la giustizia contro tutti i totalitarismi. Questo lavoro della Paynter ce lo fa conoscere meglio, attraverso una perspicace “visita” al suo mondo nel profilo biografico da lei tracciato e in virtù dello scambio epistolare con Marcel Fleischmann, durato dal 1934 fino alla sua morte nel 1978. Poco si sapeva finora di Fleischmann, il benefattore svizzero di Silone che lo ha ospitato a Zurigo per oltre un decennio senza nulla chiedere né ricevere in cambio, se non una vera amicizia e una profonda gratitudine. Fleischmann, membro di una famiglia di facoltosi mercanti ebrei, era anche un collezionista d’arte. Alcune opere di Picasso e Braque sono state da lui vendute al MoMA di NY nel 1945. Tutto questo è narrato nella prima parte del libro. La corrispondenza qui pubblicata rivela la sua generosità non solo verso Silone ma anche verso tanti rifugiati politici, la creme de la creme degli artisti e intellettuali europei che riparavano a Zurigo per sfuggire alla persecuzione dei nazisti. A tutti Fleischmann offriva un safe haven temporaneo che permetteva loro di credere ancora in una possibile dimensione umana nonostante l’atroce realtà dei tempi.

Richiedi Informazioni L'autore

Maria Nicolai Paynter

Maria Nicolai Paynter è Professor emerita of Italian Studies presso l’Hunter College della City University of New York. È nata a Canosa Sannita ma ha trascorso gli anni formativi ad Ari, il suo paese di adozione. Ha conseguito il BA in International Studies all’Iona College e il MA e Ph.D presso la University of Toronto. Ha vissuto in vari paesi, tra i quali: Venezuela, Brasile, Argentina, Porto Rico, Inghilterra e Canada. Da anni risiede a New York ma torna ogni estate in Italia. Ha pubblicato saggi su autori italiani del Novecento, come Lampedusa, Pirandello, Carlo Levi e altri, e i seguenti libri: Simbolismo e Ironia nella narrativa di Silone (Regione Abruzzo), Premio Silone per la migliore tesi di laurea; Perché verità sia libera. Memorie, confessioni, riflessioni e itinerario poetico di David Maria Turoldo (Rizzoli); Ignazio Silone: Beyond the Tragic Vision (Uiversity of Toronto Press), Premio Fontamara; David Maria Turoldo. La mia vita per gli amici (Mondadori); On Friendship and Freedom: The Correspondence of Ignazio Silone and Marcel Fleischmann (University of Toronto Press), Premio internazionale Ennio Flaiano di Italianistica 2017. Ha tradotto Il fosso di Laudomia Bonanni in inglese e le lettere di Silone dal francese in inglese.