Il carducci in professione d uomo a albertazzi

Letteratura italiana
46067905.jpg
46067905.jpg

Il Carducci In Professione D'Uomo - A. Albertazzi

Adolfo Albertazzi A Cura di Stefano Scioli

ISBN 978-88-95078-74-8 18.50

Adolfo Albertazzi (1865-1924) fu letterato e scrittore di fama nella Bologna tra Otto e Novecento. Allievo di Carducci, poi suo collaboratore, amico così intimo da essere anteposto, sul piano degli affetti, ad altri scolari illustri (da Severino Ferrari a Giovanni Pascoli), volle ricordare il suo maestro, nel 1921, con il singolare libro Il Carducci in professione di uomo. Un ritratto affettuoso, dove ogni retorica celebrativa su Carducci, poetavate dell’Italia risorgimentale, scompare nel tratteggio di un carattere – umano, prima che letterario – assolutamente inatteso. Un Carducci ad un tempo rude e dolcissimo, liberato dalle convenzioni professorali e dalle aure del Nobel, temperamento imprevedibile, insegnante cordiale, uomo capace di schiettezza ches’incide nel ricordo. Albertazzi, usando una prosa ricca di aneddoti suggestivi, conducendo il lettore persino nello spazio inedito della creatività letteraria (Carducci è evocato mentre scrive, e con riti particolari), offre una ricostruzione persuasiva di tutto un costume della Bologna e dell’Italia d’epoca. E trasforma il libro di ricordi in un documento di raro vigore storico ed emotivo.

Richiedi Informazioni L'autore

Stefano Scioli