Oltre vico valeria giannantonio

Letteratura italiana
45894500.jpg
45894500.jpg

Oltre Vico - Valeria Giannantonio

Valeria Giannantonio  

ISBN 978-88-6344-078-2 23.00

Nel panorama variegato delle recenti acquisizioni critiche su Giambattista Vico e sulla querelle des anciens et des modernes, tra fine Seicento e primi del Settecento, si avverte l'esigenza di ridefinire gli statuti della modernità e del classicismo. Il dibattito delle idee, dall'ambiente napoletano con le figure di Galiani, Galanti e Pagano, a quello milanese dell'ultimo Monti, del Tenca, e piemontese del Camerini venne saggiando, nei fondamenti classicistici di una cultura evidentemente proiettata verso il futuro, la fusione di sensismo e preromanticismo, riformismo e soggettivismo, che fecero del Vico l'anello di congiunzione tra il sud e il Nord.

Valeria Giannantonio è professore associato di Letteratura Italiana presso l'Università G. D'Annunzio di Chieti. Fa parte del comitato scientifico delle riviste "Studi medievali e moderni" e "Critica letteraria". I suoin interessi spaziano dalla letteratura barocca a quella otto-novecentesca, e in modo particolare dannunziana. Per la casa editrice Carabba ha curato nel 2008, il volume "E. Marcellusi, Poesie 1909-1923".

Richiedi Informazioni L'autore

Valeria Giannantonio

Valeria Giannantonio  è professore associato di Letteratura Italiana presso l'Università G. D'Annunzio di Chieti. Fa parte del comitato scientifico delle riviste "Studi medievali e moderni" e "Critica letteraria". I suoin interessi spaziano dalla letteratura barocca a quella otto-novecentesca, e in modo particolare dannunziana. Per la casa editrice Carabba ha curato nel 2008, il volume "E. Marcellusi, Poesie 1909-1923".