Mar ja iv anovna petrova stelvio mestrovich

Mar’ja Ivànovna Petrova - Stelvio Mestrovich

ISBN 978-88-6344-486-5 13

Il Conte moscovita Fёdor Michaijlovic Golovkin è innamorato e corrisposto da Mar’ja Ivànovna Petrova, figlia di macellai, popolana, virtuosa del violino e bellissima fanciulla. Il loro amore è mantenuto segreto, perché Olja, la madre di Fёdor, al contrario del figlio che è un democratico, mantiene altezzosamente il rango di aristocratica con i suoi quattro quarti di nobiltà. Nel racconto si introduce l’Autore (la parte in corsivo della narrazione) che fa ripercorrere la vita precedente ai suoi personaggi molto contrariati di rivivere quella drammatica esperienza e che gli chiedono perchè abbia scelto proprio loro. Lui sostiene che “l’abitazione dei Petrov è diventata più importante dell’antica residenza degli Zar”, perchè lì gli è nata l’idea e l’ispirazione che già covava dentro di sé della drammatica storia non d’amore ma sull’amore tra Fёdor e Mar’ja.

Richiedi Informazioni L'autore

Stelvio Mestrovich

Stelvio Mestrovich è nato a Zara, in Dalmazia, il 20 giugno 1948 da genitori italiani.
E' un ricercatore del tardo barocco, con particolare conoscenza della vita e delle opere di Antonio Salieri, Anton Diabelli, Pietro Alessandro Guglielmi e Andrea Luca Luchesi.
Relativamente alla musica, ha pubblicato i volumi: "W. Mozart, il Cagliostro della Musica" (Edizioni Portaparole, Roma) e "Vita e opere dei compositori dimenticati dal 1600 al 1900" (Carabba, 2009).
Ha esordito nella narrativa gialla creando il personaggio dell'ispettore capo della Polizia di Stato Giangiorgio Tartini, al quale trasmette la conoscenza della musica classica e che lo vede protagonista de "La sindrome di Jaele" (Edizioni Kimerik), di "Venezia rosso sangue" (Dario Flaccovio, 2004), "Delitto in casa Goldoni", (Carabba), "La maschera della morte rossa" (Dario Flaccovio).
Studioso della Letteratura e della Storia della musica russa, si dedica adesso alla pubblicazione di saggi, racconti e romanzi ambientati in Russia.