La bella preda rai tra politica e audience giuseppe gnagnarella

Storia e documenti
45823071.jpg
45823071.jpg

La Bella Preda. RAI tra politica e audience - Giuseppe Gnagnarella

Giuseppe Gnagnarella

ISBN 978-88-95078-65-6 15.50

Negli ultimi quindici anni l’ingerenza della politica in Tv è aumentata sensibilmente. Tutto nasce dalla vittoria di Silvio Berlusconi nel 1994, che fa un nuovo uso della Tv, fondando un partito pochi mesi prima delle elezioni, promuovendolo sul piccolo schermo e sfruttando le dichiarazioni di voto di molti volti noti. Dopo la tornata elettorale il centrosinistra reagisce cercando di ottenere una maggiore visibilità. I politici di ogni schieramento aumentano in maniera significativa la propria presenza in Tv. La bagarre politica si sposta infine sull’importanza strategica di amministrare la RAI, tanto che a quattro elezioni corrispondono sei direzioni RAI… Mentre prima un uomo televisivo era diventato un politico, ora sono i politici a diventare uomini televisivi. A tutto ciò si affianca la crisi della Tv, con l’affermarsi di internet e dei cosiddetti new media. Una Tv di per sé in crisi potrà reagire a questa nuova collocazione solo se la politica la lascerà libera di agire.

Giuseppe Gnagnarella è nato a Lanciano. Giornalista professionista, è responsabile RAI dei Rapporti con le Autorità centrali e gli Enti Locali. Già capo redattore politico-parlamentare del TG3, del GR2 e del GR unificato, è stato vaticanista e inviato speciale di guerra (Libano, Israele, Nicaragua, ex Jugoslavia) e di politica estera (al seguito di Reagan e Gorbaciov all’epoca dei quattro vertici USA-URSS). Docente di Stili di scrittura giornalistica nella facoltà di Scienze delle Comunicazioni dell’Università La Sapienza di Roma e di Tecniche della comunicazione audiovisiva nella facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Cassino-Sora.

Richiedi Informazioni L'autore

Giuseppe Gnagnarella