Primo vere 1879

Ultimi Arrivi

Primo vere (1879)

ISBN 978-88-6344-407-0 22

Primo vere - del quale si fornisce il commento della prima edizione, apparsa nel 1879 - nacque dalla lettura delle Odi barbare del Carducci e segnò il noviziato poetico del d'Annunzio appena sedicenne. L'opera, all'indomani della pubblicazione, ottenne numerosi consensi e recensioni. Quella più importante, quella decisiva, fu scritta da Giuseppe Chiarini, uno dei maggiori critici del tempo che riconosceva al giovane «attitudini alla poesia non comuni». La presente edizione, corredata da un'Introduzione e da una puntuale Cronologia, dunque, recupera un'opera fondamentale del Secondo Ottocento, mettendone in luce i legami con la produzione del tempo e con le opere più mature dell'autore. Vi si trovano espressi, infatti, motivi che saranno caratteristici delle opere più tarde: segnale che forse bisogna riandare a Primo vere per scoprire l'originalità dannunziana.

Richiedi Informazioni L'autore

Claudio Mariotti

CLAUDIO MARIOTTI si occupa di letteratura italiana dell’Ottocento e del Novecento. Ha commentato il Libro dei versi di Arrigo Boito (Modena, 2008) e, fornendone l'edizione critica, i Lyrica di Enrico Panzacchi (Roma, 2008), Nova polemica  (Cesena, 2011) e Postuma di Lorenzo Stecchetti (Roma, 2001), quest'ultimo assieme a Mario Martelli. Per la Casa editrice Carabba ha curato la prima edizione dei Bordatini di Severino Ferrari. Suoi contributi sono apparsi su vari periodici tra cui «Studi Novecenteschi», «Italianistica», «Filologia & Critica», «Interpres» e «Studi Medievali e Moderni».